Home / Territorio / Aree Protette / Riserve Naturali Provinciali

Riserva Provinciale Prati di Monte

La riserva è un bacino di origine glaciale sul Dossone di Cembra, scavato nei porfidi era completamente occupato dalla vegetazione delle torbiere di transizione. Dopo alcuni lavori di valorizzazione è stata ripristinata una zona d'acqua che era stata eliminata da tentativi di bonifica per trasformare la torbiera in pascolo.
Il sito è una torbiera di transizione ben conservata, interessante anche per la sua vastità. Si tratta di un biotopo di vitale importanza per la riproduzione di molte specie di Anfibi e Rettili.

Carta d'identità del sito
  • Sito di Interesse Comunitario IT3120046
  • Delibera istitutiva della riserva: Delibera n. 281 del 18.01.1994
  • Superficie: 5,988
  • Quota Massima: 1388    
  • Quota Media: 1379            
  • Quota Minima: 1370     
  • Regioni: Trentino Alto Adige - prov. TN
  • Province: Trento
  • Comuni: Faver-Valda
Vulnerabilità: Vulnerabilità scarsa, dato l'isolamento del sito, lontano da strade e centri abitati; da evitare drenaggi e altri interventi di antropizzazione.

Tipi di habitat prioritari:

Formazioni erbose a Nardus, ricche di specie, su substrato siliceo delle zone montane (e delle zone submontane dell'Europa continentale)
Torbiere alte attive
Torbiere boscose

Specie di Uccelli soggette a speciali misure di conservazione (allegato I della Direttiva "Uccelli"): Civetta Capogrosso (Aegolius funereus), Francolino di monte (Bonasa bonasia), Picchio nero (Dryocopus martius), Succiacapre (Caprimulgus europaeus), Civetta Nana (Glaucidium passerinum), Falco Pecchiaiolo (Pernis apivorus)
Prati di Monte
Prati di Monte
(foto di Rete di Riserve Alta Val di Cembra - Avisio)
Condividi su